No Banner to display

Print Friendly, PDF & Email

Quella di realizzare l’evento nell’autunno 2021 è stata una decisione che BolognaFiere ha preso condividendola con gli espositori e gli operatori, rispondendo all’esigenza di confronto internazionale dopo un anno in cui la pandemia ha imposto uno stop a tutti gli eventi in presenza.  

Decisamente significativa, a cinque mesi dall’evento, l’adesione da parte delle aziende e l’interesse degli operatori internazionali, ansiosi di confrontarsi dopo un lungo periodo in cui l’emergenza pandemica ha messo a dura prova l’economia mondiale e ha modificato abitudini di vita consolidate. Un anno in cui i nostri pet hanno assunto un ruolo più coinvolgente all’interno del vivere quotidiano.  

La presentazione alla stampa internazionale di ZOOMARK INTERNATIONAL si è tenuta venerdì 4 giugno alle ore 11 con una conferenza stampa digitale inserita nel calendario degli eventi di Interzoo.digital 2021. Un’occasione di grande visibilità che riconosce e consolida il ruolo della manifestazione – organizzata da BolognaFiere in collaborazione con Assalco e Anmvi, Associazione Nazionale Medici Veterinari Italiani – quale evento fieristico di riferimento, negli anni dispari, per la pet industry. 

La partecipazione dei responsabili di Interzoo, Gordon Bonnet, Managing Director di ZZF e Rowena Arzt, Director Exhibitions di WZF GmbH alla conferenza stampa di ZOOMARK INTERNATIONAL – accanto ai relatori italiani Antonio Bruzzone, Direttore Generale BolognaFiere; Domenico Lunghi, Direttore Business Unit Private Label, Food & Pet Industry BolognaFiere e Pascale Sonvico, Show Office Manager, Promopet – è servita a illustrare alla stampa internazionale che è in atto una collaborazione tra i due organizzatori nata per aiutare le imprese del settore a pianificare con successo le proprie attività internazionali. Interzoo e ZOOMARK INTERNATIONAL si promuoveranno e parteciperanno ai reciproci eventi, per renderli sempre più utili alle aziende europee di settore. 

La Conferenza stampa è stata il momento di chiusura della presenza attiva di ZOOMARK INTERNATIONAL a Interzoo.digital che, nelle giornate precedenti, ha proposto una serie di incontri finalizzati a valorizzare il ruolo e le opportunità del mercato italiano. L’attualità è stata al centro dell’incontro del 3 giugno dedicato a Effects of the COVID-19 pandemic: Developments and trends in the Italian and German Pet Care Market e,per tutta la durata di Interzoo.digital, nell’ambito di Zoomark Café gli operatori hanno potuto dialogare con il team di ZOOMARK INTERNATIONAL per avere informazioni e per iniziare a pianificare la partecipazione all’evento di novembre. 

ZOOMARK INTERNATIONAL 2021 si presenterà con un lay-out rinnovato che coinvolgerà i padiglioni 25, 26 e il nuovissimo padiglione 37 del Quartiere fieristico di Bologna.  

Sarà un evento in presenza all’insegna della sicurezza, garantita dai protocolli e dall’esperienza di BolognaFiere che già nel settembre 2020, in piena pandemia, ha gestito lo svolgimento di alcune manifestazioni.   

Ora, con il progredire delle campagne vaccinali a livello globale e il progressivo allentamento delle misure restrittive negli spostamenti, si stanno consolidando i migliori presupposti per il successo della fiera e per una presenza incisiva di operatori da tutto il mondo. 

Sono oltre 250 da 34 Paesi le aziende che hanno già aderito al ZOOMARK INTERNATIONAL e che offriranno un’ampia panoramica delle più significative tendenze e delle novità che caratterizzeranno il mercato e i consumi nei prossimi mesi.  

L’innovazione sarò il filo conduttore della manifestazione che, come tradizione, si completerà con una serie di focus di approfondimento. 

L’internazionalizzazione è, da sempre, fra gli obiettivi strategici di ZOOMARK INTERNATIONAL che, nell’ultima edizione ha registrato la presenza di 757 espositori di cui il 67% esteri e di oltre 29.000 operatori professionali con una percentuale di esteri superiore al 38%.  

La prossima edizione dell’evento rafforza ulteriormente le azioni volte a un dialogo sempre più serrato con i mercati internazionali: una spinta in tal senso viene dagli accordi stipulati con le grandi piattaforme di e-commerce che aprono al mondo i confini del business delle aziende espositrici agli eventi di BolognaFiere.   

BolognaFiere e Alibaba.com sono i protagonisti di un accordo unico che consente quindi, anche agli espositori di ZOOMARK INTERNATIONAL, di sfruttare le opportunità offerte dalla più grande piattaforma di e-commerce b2b a cui attingono oltre 30 milioni di operatori da tutto il mondo (149 i Paesi presenti). Una grande opportunità di visibilità e di apertura a strategie commerciali multicanale. 

Le attività volte a incentivare l’incoming di espositori/operatori esteri si avvalgono di un’ampia rete di agenti che proiettano l’evento in: Africa, Austria, Albania, Bosnia-Erzegovina, Canada, Cina, Cipro, Croazia, Francia, Gran Bretagna, Grecia, India, Iran, Korea, Kosovo, Nord Macedonia, Messico, Montenegro, Repubblica Ceca, Serbia, Slovenia, Turchia e USA. 

Infine, in collaborazione con ITA Italian Trade Agency l’edizione 2021 di ZOOMARK INTERNATIONAL offrirà un focus di approfondimento sulle opportunità di business con i Paesi dell’Est Europa che saranno illustrate nel corso dell’evento. 

ZOOMARK INTERNATIONAL è una fiera con un trend di successo che è lo specchio di un mercato dinamico, caratterizzato da un andamento positivo. Le prime anticipazioni della XIV edizione del Rapporto Assalco-Zoomark, realizzato da Assalco, che sarà presentato a Bologna a novembre, evidenziano per il settore un giro d’affari complessivo delle vendite di petfood ben superiore i 2 miliardi di euro e una crescita sia in termini di valore sia di volumi.

A trainare il mercato del Pet food è ancora l’alimentazione destinata a cani e gatti che IRI stima, rilevando le vendite nei principali canali di distribuzione, in 2.257 milioni di euro per un totale di 626.600 tonnellate di alimenti venduti. 

La quota di mercato riferita agli alimenti per i piccoli animali da compagnia ha visto nel 2020 un fatturato di poco superiore ai 12 milioni di euro.  

Nell’anno della pandemia IRI ha evidenziato in crescita anche il comparto degli accessori per la cura e la gestione quotidiana dei pet, che comprende i prodotti per l’igiene, giochi, guinzagli, cucce, ciotole, voliere, acquari, tartarughiere e e altri accessori. Nel 2020 questo mercato ha registrato nel canale GDO un valore pari a 72,8 milioni di euro e un incremento a valore del 2,3% e a volume del 6,7% rispetto al 2019.  

La scelta di costituire uno Steering Committee per ZOOMARK INTERNATIONAL è nata dalla volontà di progettare un’edizione dell’evento “tailor made” alle esigenze del mercato e dei suoi protagonisti, ancora più performante e innovativa nei contenuti. 

Partecipano allo Steering Committee 2021: Befood srl, Camon spa, Dorado srl, Ferribiella spa, Gheda Mangimi srl, Iv San Bernard srl, Monge & C. spa, Pet Village srl, Prodac International srl, Rinaldo Franco spa, Sicce Italia srl, Trixie Italia spa e Wonderfood spa. 

In questo ultimo anno ZOOMARK INTERNATIONAL ha mantenuto attivo il confronto fra imprese e operatori anche con una serie di webinar dedicati ad alcune fra le tematiche di maggior interesse per il mercato: il 20 aprile si è discusso di Digitalizzazione e innovazione; nel mese di maggio il confronto ha riguardato Il canale specializzato dopo la pandemia; il terzo appuntamento, in programma prima della pausa estiva, è previsto l’8 luglio e sarà dedicato a Come è cambiata la comunicazione nel Pet nell’ultimo anno. 

Altre iniziative di approfondimento e confronto con la business community internazionale sono in cantiere e saranno annunciati a breve. 

I contenuti esposti dagli esperti e l’adesione agli eventi hanno riconfermato ZOOMARK INTERNATIONAL come riferimento per l’approfondimento dei trend e degli scenari che caratterizzano il mercato della pet industry. 

Share Button

No Banner to display