Print Friendly, PDF & Email

Nelle immagini e nelle storie che arrivano dalle zone colpite dal conflitto in Ucraina, sono molti i piccoli animali che compaiono: in fuga dalla guerra insieme alle loro famiglie o rimasti nelle città bombardate, spesso ospiti in canili o rifugi dove le provviste, giorno dopo giorno, si stanno esaurendo. Così tra le emergenze del conflitto in Ucraina, emerge sempre più forte anche quella che riguarda gli animali domestici, che vivono in questi giorni insieme ai loro padroni sotto i bombardamenti, senza cibo, o in fuga dalla guerra.

Balzoo, Banco Italiano Zoologico Onlus – l’Associazione che assiste animali in difficoltà o abbandonati – insieme a Maxi Zoo Italia ha promosso una raccolta straordinaria per sostenere gli amici a 4 zampe che tuttora si trovano o provengono dalle zone colpite dal conflitto in Ucraina.

Lo scorso 19 marzo, tutti i punti vendita Maxi Zoo presenti sul territorio nazionale hanno ospitato i volontari di Balzoo e, grazie alla sensibilità dei clienti, è stato possibile raccogliere oltre 28.000 Kg di cibo.

Una parte di quanto raccolto sarà distribuita direttamente dall’Associazione a chi fugge dal teatro di guerra e arriva in Italia con animali al seguito.

Mercoledì 30 marzo, invece, partirà da Milano una spedizione straordinaria di 18.000 Kg di cibo per il canile comunale di Kiev: il carico dopo aver raggiunto il confine del territorio ucraino sarà destinato al supporto degli animali ancora ospitati nella struttura della capitale e di quelli di famiglie in difficoltà, piccoli rifugi e associazioni locali.

Parte delle donazioni saranno infine destinate al Rifugio Italia Kj2 di Andrea Cisternino, attualmente isolato.

Share Button