No Banner to display

Print Friendly, PDF & Email

Una concentrazione di piastrine fino a nove volte superiore a quella contenuta nel sangue: è questo il punto di forza dei prodotti per la medicina veterinaria, studiati e realizzati dalla startup biotech Prometheus. Si tratta di un sistema che comprende soluzioni per la cura di patologie ossee, tendinee e oculari, oltre che delle ferite cutanee, di animali di piccole e grandi dimensioni a partire dall’utilizzo di derivati ematici che consentono la rigenerazione cellulare dei tessuti, favorendo la guarigione.

Il preparato ottenuto è autologo, perchè il PRP è ricavato direttamente da un prelievo sugli animali, senza portare alcun effetto collaterale e risultando quindi sicuro per l’animale. I tempi di guarigione sono molto più rapidi, con risultati visibili già dopo i primi giorni di applicazione: se solitamente una ferita profonda, di 10 cm di diametro, impiega più di 2 mesi a guarire, con Ematik i tempi si dimezzano, permettendo alla lesione di guarire in un mese.

Il cerotto Ematik Ready è utilizzato nella rigenerazione delle ferite croniche di diversa derivazione, come quelle traumatiche o chirurgiche, quelle lacero contuse, ustioni e abrasioni, deiscenze chirurgiche, cheloidi e ragadi. Il patch è il risultato dell’unione del derivato ematico con una speciale miscela di biopolimeri brevettata da Prometheus e stampata in 3D. Grazie ai numerosi fattori di crescita rilasciati dalle piastrine, lo speciale cerotto dimezza i tempi di guarigione senza lasciare cicatrici e favorendo la ricomparsa del pelo.

La linea Ematik propone anche due soluzioni iniettabili. Ematik Run è un kit per effettuare infiltrazioni di PRP e curare le principali patologie articolari, tendinee e della cartilagine che affliggono gli animali, soprattutto con l’avanzare dell’età. L’azione del PRP stimola la rigenerazione dei tessuti grazie ai fattori di crescita iniettati nella zona da curare: si alleviano così le sofferenze che situazioni come osteoartriti, displasie e tendiniti causano, riducendo le infiammazioni, molto spesso con un’efficace azione preventiva che evita l’intervento chirurgico.

Infine, Ematik Eyes è un collirio PRP per la cura delle patologie oculari più o meno gravi dei cani, soprattutto delle specie brachicefale, più esposte a ulcere oculari, a traumi da corpi estranei e alla sindrome dell’occhio secco. I derivati ematici consentono un intervento rapido, accelerando la riparazione tessutale ed evitando che la situazione si aggravi. Ematik Eyes non lascia cicatrici, mantenendo la trasparenza della cornea e una completa visione.

Tutti i prodotti sono venduti all’interno di kit monouso sterili, che contengono il necessario per effettuare il prelievo ematico e l’applicazione. Quello di Ematik Ready contiene anche la speciale miscela biopolimerica per ottenere il patch.

“I nostri derivati ematici hanno una concentrazione di piastrine fino a tre volte superiore rispetto a quella di altri prodotti oggi disponibili sul mercato, che possono arrivare a due o tre volte la concentrazione di piastrine presenti del sangue: noi arrivamo a 7-9 volte, con un’efficacia maggiore nella cura delle patologie degli animali. Ematik Ready poi è un prodotto unico nel suo genere nel campo della medicina rigenerativa ed è stato recentemente protagonista di una campagna di equity crowdfunding per raccogliere i fondi necessari per utilizzare il cerotto anche per la cura delle ferite croniche dell’uomo” spiega Riccardo Della Ragione che, insieme ad altre due biotecnologhe under30, Valentina Menozzi e Alice Michelangeli, nel 2017 ha fondato la startup biotech Prometheus, con sede a Mirandola (MO) nel cuore del distretto medicale emiliano. Tra i primi a credere nel progetto, Andrea Chiesi, R&D portfolio Manager di Chiesi Farmaceutici, salito a bordo nel 2018, Francesco Leone ex Strategic Manager di Montedison e Pirelli, e Alessandro Petrich, Ex Open Innovation Manager di LVenture Group, che oggi fanno parte dell’advisory board di Prometheus. Da poco si è aggiunto al team Gianfranco Bellezza, Medical Executive Manager con 35 anni di esperienza nel mercato dei dispositivi medici.

Prometheus ha attivato collaborazioni con i Dipartimenti di Medicina Veterinaria delle Università di Parma e di Perugia. “Per trattare gli animali nel nostro ospedale abbiamo scelto il sistema Ematik perchè è un sistema innovativo con grandi potenzialità nel settore della medicina rigenerativa – spiega il Professor Rodolfo Gialletti, docente al dipartimento di medicina veterinaria all’Università di Perugia e Presidente della Società Italiana Veterinari per Equini – Abbiamo constatato che il prodotto è semplice da preparare in sede clinica ed è estremamente versatile, da utilizzare con ottimi risultati in diversi campi di applicazione nella medicina veterinaria”.

Per la sua portata rivoluzionaria, il cerotto Ematik ha ottenuto in pochi anni diversi riconoscimenti nazionali e internazionali, come lo SME Instrument, la Startcup Emilia Romagna, l’Unicredit Start Lab, il Seal of Excellence attribuito dalla Commissione Europea e sono stati tra i finalisti dell’edizione 2019 del Premio Gaetano Marzotto.

Share Button