Print Friendly, PDF & Email

I nuovi bar-tag di EMMA Firenze sono la metafora del rapporto tra uomo e cane resa gioiello, accessorio di lusso, indossabile sia dagli animali che dalle persone. Un nastro di vacchetta rinforzata e bordata in due colori a contrasto cuoio e sabbia esalta la placca di argento, su cui è possibile far incidere ciò che si desidera: un nome, un motto, un numero di telefono, per un massimo totale di 10 caratteri per lato.
La personalizzazione di questo accessorio rappresenta proprio il motivo che sta alla base di questa innovativa idea: “I bar-tag sono accessori di lusso, dedicati a rappresentare, più che a coprire esigenze specifiche – presenta Simone Fammoni, ideatore e CEO di EMMA Firenze – Volevamo creare un oggetto che illuminasse la natura del rapporto che esiste tra un uomo e il suo cane, e siamo andati oltre, disegnando con linee semplici un piccolo e sobrio gioiello che racchiude l’incontro di due anime”.

I nuovi bar-tag sono disponibili in 4 differenti colori: rosa, azzurro, verde e rosso. I bar-tag in colore verde e rosso sono prodotti in edizione limitata, mentre i colori azzurro e rosa saranno sempre disponibili all’interno della boutique di EMMA Firenze.
Per presentare al meglio questa nuova uscita EMMA Firenze ha scelto di coinvolgere il proprio pubblico, che è intervenuto su Instagram per dare il nome ai 4 braccialetti: Taffy bar-tag, Sugar Paper Bar-tag e Pear bar-tag, ma non solo, è previsto un evento di presentazione che riesca ad approfondire la tematica del rapporto tra uomo e cane. Il 19 giugno, infatti, presso lo show room di EMMA Firenze, interverranno Lia Laghi, consulente tecnico cinofilo ed esperta del linguaggio dei cani, e Andrew Vianello, scultore. Attraverso l’esperienza di Lia Laghi ci addentreremo nell’interpretazione dei nostri amici a quattro zampe, mentre Vianello, con la sua particolarissima tecnica scultorea, mostrerà come l’uomo veda il cane e come il rapporto tra i due sia talvolta quasi simbiontico.

Share Button